spacer
spacer search

www.volfeed.com
The Ultimate Resource of Japan's Animation

Search
spacer
Notizie flash
Lucca Comics 2006 si sta rilevando una miniera di sorprese quest'anno.
Apprendiamo che tra gli ospiti d’onore nell’ambito delle rassegne musicali, collegate alla rinomata manifestazione, saranno presenti
“I Cavalieri del Re” per la gioia di tutti i fan di questo mitico gruppo!

header
Menu principale
Home
Recensioni Anime
Recensioni Manga
Mostre & Fiere Fumetto
Cerca
Firma il Guestbook
Menu utente

Chatta con Volfeed!

 
Home arrow Recensioni Manga arrow Vandread

Vandread
Scritto da volfeed   
venerdì 11 novembre 2005
Pubblicazione Italiana: N.D.
Pubblicazione Giapponese:
2000
Autori:
Mori Takeshi (Original Artwork)
Akane Kotetsu (Illustration)
Inoue Aki (Character Design)
Società Editrice Italiana: N.D.
Società Editrice Giapponese:
Kadokawa Shoten
Genere: Shonen (Fantascienza/Commedia)
Prezzo: €. 10,00
Disponibile: Si (negozi di importazione)

Non è stato semplice procurarsi il manga di Vandread, nè tantomeno l’anime. Questa sfida mi ha impegnato in numerose fiere del fumetto e, quando questo manga è stato casualmente scovato a Lucca Comics 2005.... beh definirmi “giubilante” è molto riduttivo...

Pubblicato nel 2000 Vandread è un buon prodotto targato “Studio Gonzo” e il loro infallibile senso per l’azione e la commedia si annida in ogni angolo di quest’opera.

Siamo in un lontano futuro: la razza umana è in fuga dalla terra per sfuggire alla sovrappopolazione e all’inquinamento.
Durante la migrazione gli uomini e le donne si insediano in due differenti pianeti senza possibilità di riunirsi. Gli uomini dunque vivono su Tarak e le donne su Mejale.

La lontananza fa si tra i due sessi venga a crearsi un odio viscerale e inizia quindi una folle guerra tra uomini e donne.
In questo contesto si posiziona il protagonista “Hibiki” un cittadino di Tarak operaio in una industria meccanica. Per sfida decide di intrufolarsi nella astronave madre di Tarak, la “Ikazuchi” per sottrarre uno degli avanzati robot da combattimento “Vanguard”.

Quasi sul punto di riuscire nell’impresa, l’astronave “Ikazuchi”viene attaccata dalle astronavi delle donne “Dreads” e, per una serie di concitati avvenimenti si troverà coinvolto, suo malgrado, in una odissea caratterizzata da astronavi nemiche provenienti dalla madre Terra e con un equipaggio composto quasi esclusivamente da donne estremamente diffidente degli uomini (almeno all’inizio).

I personaggi femminili sono ben caratterizzati sia dal punto di vista stilistico che psicologico e sicuramente troverete tra di essi la materializzazione della vostra ragazza ideale.
Per la cronaca il personaggio preferito da Volfeed è la dolce e strampalata Dita ^_^
Ma non disperate! anche le ragazze non saranno deluse: Hibiki rappresenta lo stereotipo dell’eroe e, se preferite, ci sarà il tenebroso Duero, il dottore dell’astronave, a tenervi compagnia.

Vandread unisce in un perfetto amalgama, commedia, azione e fantascienza allo stato puro. Purtroppo alcuni personaggi del manga non sono presenti nell’anime: un vero peccato!
Punto di forza, oltre ai personaggi, sono il mecha-design delle astronavi e dei robot da combattimento: energia allo stato puro!

Si nota, in alcune sequenze, l’influenza di “Mobile Battleship Nadesico” (soprattutto nelle situazioni comiche e negli anomali compartimenti di Hibiki) e di Gundam 0079 per il mecha-design: tuttavia è solo una fugace citazione.
Ricordo inoltre che di Vandread è stato realizzato un anime di successo, caratterizzato da un fenomenale uso della computer grafica come solo lo studio Gonzo è in grado di esprimere.

Consiglio l’acquisto a tutti, Vandread è una opera originale e ben studiata che difficilmente vi annoierà.

La speranza di leggere un giorno l'edizione italiana è forte!

© Studio Gonzo


Ultimo aggiornamento ( giovedì 17 novembre 2005 )
spacer
welcome to volfeed.com
 
© 2005 di Volfeed.com Disclaimer & Credits
spacer