spacer
spacer search

www.volfeed.com
The Ultimate Resource of Japan's Animation

Search
spacer
Notizie flash
Lucca Comics 2006 si sta rilevando una miniera di sorprese quest'anno.
Apprendiamo che tra gli ospiti d’onore nell’ambito delle rassegne musicali, collegate alla rinomata manifestazione, saranno presenti
“I Cavalieri del Re” per la gioia di tutti i fan di questo mitico gruppo!

header
Menu principale
Home
Recensioni Anime
Recensioni Manga
Mostre & Fiere Fumetto
Cerca
Firma il Guestbook
Menu utente

Chatta con Volfeed!

 
Home arrow Recensioni Manga arrow Junk

Junk (Record of the last hero)
Scritto da volfeed   
giovedì 17 novembre 2005
Pubblicazione Italiana: 2006
Pubblicazione Giapponese: 2004
Autore: Kia Asamiya
Società Editrice Italiana:
Planet Manga (Panini Comics)
Società Editrice Giapponese:
Kodansha Ltd.
Genere: Shonen
Prezzo: €. 4,00
Disponibile: inizio 2006

La definizione di “Fantascienza” assume il sinonimo di “Kia Asamiya” quando si prendono in considerazione i manga.
Indimenticabili e veri e propri capolavori sono le storie e i personaggi di Asamiya-sensei, come ad esempio “Silent Möbius” o “Mobile Battleship Nadesico”, solo per citarne alcuni.

Approda anche in Italia la sua ultima opera, arrivata al terzo volume in patria: Junk – Record of Last Hero.
Protagonista di Junk è Hiro, un ragazzo che vive in un suo mondo fidato e sicuro: la sua stanza.
Ormai i rapporti con il prossimo si riducono a fugaci contatti con Ryoko che tenta di scuoterlo dalla sua apatica situazione. Quasi per sfida Hiro un giorno partecipa ad un concorso per poter diventare il tester di una nuova arma militare.

Viene quindi scelto come cavia e gli viene conferita una straordinaria tuta di colore blu che gli conferisce straordinari poteri.
Hiro scoprirà ben presto che non è l’unico ad essere stato scelto per testare la nuova tuta militare: un misterioso nemico si aggira per la città indossando una tuta bianca. Superfluo aggiungere che il suo fine è la tuta e Hiro stesso.

Nel recensire questo manga non posso non ammettere di essere quantomeno di parte. Quando un autore riesce a rapirti il cuore con ogni sua opera, ebbene si perde purtroppo l’imparzialità.

Obiettivamente Junk è comunque una buona opera con una trama avvincente, anche se in alcune situazioni perde un po’ di originalità.
Il tratto di Asamiya-sensei è superlativo come al solito: in continua evoluzione e con una maestria per molti versi inarrivabile.

Insomma “Junk” esprime l’amore dell’autore verso la fantascienza e il mistero.
Unico difetto dell’autore è la estrema lentezza nella serializzazione delle sue opere: Asamiya-sensei non è proprio un fulmine nel terminare i propri disegni.
In questo caso la qualità non va a braccetto con la quantità.

Manga di classe consigliato a tutti!
I fan di Asamiya-sensei ne saranno entusiasti!


Ultimo aggiornamento ( martedì 22 novembre 2005 )
spacer
welcome to volfeed.com
 
© 2005 di Volfeed.com Disclaimer & Credits
spacer