spacer
spacer search

www.volfeed.com
The Ultimate Resource of Japan's Animation

Search
spacer
Notizie flash
Lucca Comics 2006 si sta rilevando una miniera di sorprese quest'anno.
Apprendiamo che tra gli ospiti d’onore nell’ambito delle rassegne musicali, collegate alla rinomata manifestazione, saranno presenti
“I Cavalieri del Re” per la gioia di tutti i fan di questo mitico gruppo!

header
Menu principale
Home
Recensioni Anime
Recensioni Manga
Mostre & Fiere Fumetto
Cerca
Firma il Guestbook
Menu utente

Chatta con Volfeed!

 
Home arrow Recensioni Manga arrow Figure 17

Figure 17
Scritto da volfeed   
martedì 22 novembre 2005
Pubblicazione Italiana: N.D.
Pubblicazione Giapponese: 2001
Autori: Genco-Olm & Guy Nakahira
Società Editrice Italiana: N.D.
Società Editrice Giapponese:
ADVManga
Genere: Azione - Fantascienza
Prezzo: €. 10,00
Disponibile: Si (negozi di importazione)

L’anime di “Figure 17” comprato distrattamente, più per l’accattivante copertina del dvd box che per i contenuti è stato una vera e propria rivelazione.
Dopo un inizio della storia decisamente lento ho dovuto ricredermi e riconsiderare “Figure 17” un ottimo prodotto dell’animazione moderna.

Di conseguenza è scattata l’inevitabile caccia al manga omonimo e, dopo non qualche difficoltà mi appresto a darvene recensione.

L’agente DD, membro di una forza di polizia aliena, ha appena recuperato una potente bio-arma trafugata da un misterioso gruppo di ladri. Durante il tragitto verso il suo pianeta, una delle armi nella stiva si risveglia e rompe i sigilli di contenimento. La bio-arma chiamata Meguar inizia la distruzione della nave spaziale e l’agente DD è costretto ad un atterraggio di emergenza sulla Terra.

Tsubasa, una bambina delle scuole elementari, è svegliata dal boato della nave che sta scendendo sulla Terra.
La bambina accorre sul luogo dell’atterraggio e viene in contatto con il “Ribers” una sorta di liquido che si combina con il possessore formando una potente suit da combattimento. Grazie al “Ribers” riesce a sconfiggere il famelico Meguar e a soccorrere l’agente DD.

Tuttavia il Ribers, danneggiatosi nell’atterraggio forzato, non ritorna nel suo stato originale (una capsula di vetro) ma si trasforma in una perfetta copia di Tsubasa: assistiamo alla nascita di Hikaru, che da Tsubasa erediterà, oltre all’aspetto, tutti i ricordi della bambina fino all’atto della loro prima fusione.

Hikaru verrà accettata dai compagni di scuola e dal padre di Tsubasa grazie ad un potente blocco psicologico imposto dall’agente DD.
Tuttavia Tsubasa e Hikaru dovranno nuovamente combinarsi per diventare una “Ribers”, che dal nome di serie della suite si chiamerà Figure 17.

I Meguar infatti non sono stati sconfitti: si stanno evolvendo per colonizzare il pianeta e i combattimenti si faranno sempre più pesanti e distruttivi. Nemmeno l’agente Ordina, collega di DD e mandata sulla terra per recuperare il collega riuscirà a fare molto contro i meguars e l’apporto delle due ragazze sarà indispensabile.

Figure 17 è un manga che purtroppo non regge il confronto con la serie animata. Le scene dei combattimenti sono solo un accenno a quelle che si possono trovare nell’anime e viene dato eccessivo spazio al rapporto tra Hikaru e Tsubasa.

Anche nell’anime la storia delle due protagoniste è predominante: Tsubasa è timida, introversa e difficilmente fa amicizia.
Il fatto di essersi appena trasferta da Tokyo alla rurale isola di Hokkaido non le facilita i rapporti con i suoi coetanei.
Hikaru ha un carattere speculare a Tsubasa: la bambina è solare, vivace e cerca di spronare Tsubasa in modo da farla diventare più indipendente e coraggiosa.

Il manga risulta a tratti noioso: interminabili episodi scolastici vi faranno rimpiangere una lettura più leggera. Scopirete reconditi retroscena di Tsubasa che, sinceramente, interessano il lettore fino ad un certo punto.

In conclusione, consiglio l’acquisto del manga di Figure 17 solo ai fan accaniti, mentre consiglio l’anime a tutti, un vero gioiellino che non deve passare inosservato.


Ultimo aggiornamento ( mercoledì 07 dicembre 2005 )
spacer
welcome to volfeed.com
 
© 2005 di Volfeed.com Disclaimer & Credits
spacer